Italia Comunità Digitale: una giornata dedicata ai nuovi scenari per la competitività territoriale

Il 15 maggio presso l’Innovation Center di Fondazione CR Firenze per parlare di dati, esperienze e innovazioni a confronto

cover social FB

Firenze, 2 maggio 2024 – La Consulta delle Fondazioni di origine bancaria della Toscana, in collaborazione con Acri – Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio e Fondo per la Repubblica Digitale, promuove l’incontro “Italia comunità digitale. Nuovi scenari per la competitività territoriale”, che si terrà mercoledì 15 maggio (a partire dalle ore 10.30) presso l’Innovation Center di Fondazione CR Firenze (Lungarno Soderini 21). L’ingresso è libero, previa prenotazione con registrazione tramite il presente form. L’iniziativa si colloca nell’ambito di un ciclo di 8 appuntamenti pensati per stimolare il dibattito sul tema delle opportunità e dei rischi connessi alla transizione digitale e al ruolo che le Fondazioni di origine bancaria svolgono sui territori, anche tramite il Fondo per la Repubblica Digitale.

Dopo i saluti di Bernabò Bocca, Presidente Fondazione CR Firenze, Carlo Rossi, Coordinatore Consulta FOB Toscane, Giovanni Azzone, Presidente Acri, Eugenio Giani, Presidente Regione Toscana, interverranno: Luca Valcarenghi, professore associato Istituto di telecomunicazioni, informatica e fotonica della Scuola S. Anna di Pisa; Fabrizio Bernini, Presidente di Confindustria Toscana Sud; Giovanni Fosti, Presidente Fondo Repubblica Digitale Impresa sociale; Alessandro De Rosa, Responsabile formazione del Consorzio Polo Universitario Città di Prato; Gaia Rialti, CEO di Menaboh; Claudia Calafati, Direttrice generale Consorzio Co&So. L’incontro sarà moderato da Barbara Carfagna, giornalista Rai.

L’evento fa parte di “Italia Comunità Digitale”, un ciclo di otto eventi organizzati dalle Associazioni e Consulte territoriali di Fondazioni, in collaborazione con Acri e Fondo per la Repubblica Digitale Impresa Sociale, pensato per stimolare il dibattito sul tema delle opportunità e dei rischi connessi alla transizione digitale e al ruolo che le Fondazioni di origine bancaria svolgono sui territori, anche tramite il Fondo per la Repubblica Digitale.

Nell’attuale contesto – fortemente digitalizzato – è fondamentale disegnare un nuovo modello di sviluppo basato su innovazione, transizione digitale, equità e sostenibilità sociale che possa essere competitivo per le sfide globali. Le risorse del PNRR per la Toscana puntano su connettività, digitalizzazione, innovazione e sicurezza informatica, oltre a garantire la connessione a banda larga a famiglie, imprese ed enti delle aree periferiche – afferma Carlo Rossi Coordinatore Consulta FOB ToscaneIn queste dinamiche, la formazione per le nuove competenze digitali assume un ruolo cruciale: sia per accompagnare e sostenere lo sviluppo del sistema produttivo della Toscana, sia per creare un valore sociale, favorendo la valorizzazione del capitale umano, riducendo le differenze di genere, generazionali, e incoraggiando processi di inclusività. Tutto questo grazie anche alle misure promosse dal Fondo per la Repubblica Digitale.”

Per Giovanni Fosti, presidente del Fondo per la Repubblica Digitale Impresa sociale: “In Italia, 26 milioni di persone non hanno competenze digitali di base. Questa carenza di competenze è un grande ostacolo per lo sviluppo del Paese. Non possedere competenze digitali non significa solo non saper agire con semplici azioni online, come scrivere un’e-mail o creare un account Spid, ma soprattutto non saper vivere in sicurezza o gestire risorse umane ed economiche grazie al digitale, né saper «creare» attraverso il digitale. Le scarse competenze digitali limitano la partecipazione attiva dei cittadini ad opportunità che sono oramai parte integrante della nostra società.  Per questo, grazie ad una innovativa partnership pubblico-privato sociale, è nato il Fondo per la Repubblica Digitale sostenuto con 350 milioni circa erogati dalle Fondazioni di origine bancaria alle quali è riconosciuto un credito di imposta. Il Fondo vuole accrescere le competenze digitali per aumentare le opportunità di lavoro. Per questo seleziona e sostiene progetti formativi. Per attivare progetti con reale impatto sull’occupazione di giovani, donne, disoccupati e categorie fragili, parte del finanziamento è erogato solo quando i corsi di formazione si tradurranno in contratti di lavoro effettivi o in un concreto miglioramento delle condizioni lavorative”.

Il Fondo per la Repubblica Digitale è una partnership tra pubblico e privato sociale (Governo e Fondazioni di origine bancaria riunite in Acri), che si muove nell’ambito degli obiettivi di digitalizzazione previsti dal PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) e dall’FNC (Fondo Nazionale Complementare). Il Fondo – in via sperimentale per gli anni 2022-2026 – stanzia un totale di 350 milioni di euro ed è alimentato da versamenti effettuati dalle Fondazioni di origine bancaria. Operativo dalla fine del 2022, il Fondo – tramite l’impresa sociale costituita da Acri, che ne è il soggetto attuatore – ha lanciato i 5 primi bandi, attraverso i quali sono stati finora selezionati e sostenuti 76 percorsi di formazione gratuiti che forniranno le competenze digitali indispensabili, per favorire l’accesso a nuove opportunità lavorative a NEET, donne, disoccupati e inoccupati, lavoratori a rischio disoccupazione causa automazione. Si tratta di un campione significativo per valutare puntualmente l’impatto dei percorsi formativi finanziati – in termini di competenze acquisite e di posti di lavoro creati – affinché le Fondazione possano “consegnarli” al Governo, quali pratiche efficaci per immaginare future politiche nazionali. Per maggiori informazioni fondorepubblicadigitale.it.

La Consulta delle Fondazioni di origine bancaria della Toscana è un’associazione che promuove la cooperazione tra le Fondazioni di origine bancaria presenti sul territorio regionale, con l’obiettivo di incrementare lo sviluppo economico e sociale e valorizzare il patrimonio culturale nelle rispettive aree geografiche di riferimento. Fanno parte della Consulta: Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara, Fondazione Livorno, Fondazione Banca del Monte di Lucca, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Fondazione Cassa di Risparmio di Prato, Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato, Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, Fondazione CR Firenze, Fondazione Mps.

Programma della giornata

Save the date

 

Italia Comunità Digitale – Nuovi scenari per la competitività territoriale

mercoledì 15 maggio 2024, registrazione dalle ore 10.00 

Innovation Center di Fondazione CR Firenze – Lungarno Soderini 21- Firenze 

https://forms.office.com/e/UfdzvvGFpu?origin=lprLink 

Ingresso libero, previa registrazione

Leggi anche

Arte e cultura

Ballata per cuori salmastro: il nuovo spettacolo di Todomodo Music-All

Le importanti tematiche dell'attualità, musica e arti performative nello spettacolo di domenica 26 maggio alle 21 in Fortezza Vecchia

Livorno, 21 maggio 2024 – Todomodo Music-All insieme a Associazione Senza Confine, Associazione La Macchina del Suono e Menicagli pianoforti hanno presentato lo spettacolo Ballata per cuori salmastro, la cui realizzazione è stata sostenut da Fondazione Livorno nell’ambito del Bando interventi per l’arte e la cultura 2023, e Comune di Livorno (bando per la...

Volontariato

“Non sono emergenza”: la campagna sul disagio degli adolescenti promossa da Con i bambini

Il fotoreportage di Riccardo Venturi, il documentario di Arianna Massimi e l’ascolto diretto di ragazzi e ragazze per raccontare i fenomeni legati al disagio giovanile

13 maggio 2024 – Al via Non sono emergenza, la campagna di comunicazione che indaga il disagio degli adolescenti attraverso un fotoreportage di Riccardo Venturi e un documentario di Arianna Massimi, con le storie e l’ascolto diretto di ragazzi e ragazze, i dati sul...

Arte e cultura

Doppio appuntamento con la musica della nuova edizione del Capraia Musica Festival

I capolavori dei grandi compositori in programma dal 6 al 13 luglio e dal 20 al 26 agosto

Livorno, 9 maggio 2024 – Giunto alla sua diciannovesima edizione, il Capraia Musica Festival si svolgerà dal 6 al 13 luglio e dal 20 al 26 agosto 2024: il festival musicale, organizzato dall’Associazione Ars Musica Capraia, è stato creato nel 2006 dalla pianista e...

FLAC
Collezione d'arte e Visite guidate
R'accolte
Biblioteca e archivi