Volontariato
Apri il menù del settore Volontariato

L’Associazione “Volontariato Cecinese” inaugura il furgone acquistato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmi di Livorno.

img_39

Il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmi di Livorno Luciano Barsotti, il Sindaco del Comune di Cecina Stefano Benedetti e l’Assessore alla “Qualità sociale” del Comune di Cecina Lia Burgalassi parteciperanno venerdì 14 gennaio alle ore 12,00, in Piazza Carducci (di fronte al Municipio) a Cecina alla inaugurazione del nuovo mezzo dell’Associazione “Volontariato Cecinese” (Vo-Ce). Si tratta di un furgone con coibentazione isotermica che verrà utilizzato per il trasporto di cibi già cotti e generi alimentari a persone in stato di indigenza.
Il mezzo è stato acquistato grazie al contributo erogato nel 2010 dalla Fondazione alla Vo-Ce, a sostegno del progetto “Buon Samaritano”.
Dal 2004 l’Associazione “Volontariato Cecinese” è impegnata in questo progetto nato con l’approvazione della Legge del Buon Samaritano (L. 155/2003) e portato avanti con l’Unicoop Tirreno dopo la firma di un protocollo d’intesa.
La legge del “Buon Samaritano” è entrata in vigore nel 2003 ed ha disciplinato la distribuzione dei prodotti alimentari a fini di solidarietà sociale, permettendo alle onlus di recuperare gli alimenti ad alta deperibilità rimasti invenduti nel circuito della ristorazione organizzata (mense aziendali, scolastiche ecc.) e della grande distribuzione (supermercati) per consegnarli ai bisognosi.
Prima dell’entrata in vigore della legge, ogni anno, nel nostro paese, diverse tonnellate di alimenti pronti al consumo finivano tra i rifiuti perché il loro utilizzo era vietato. Equiparando le organizzazioni onlus al “consumatore finale”, la legge ha permesso alle associazioni che distribuiscono viveri ai bisognosi di recuperare prodotti alimentari ancora perfettamente commestibili e le ha sollevate da tutti quegli adempimenti burocratici che, di fatto, rendevano più complessa e più lenta l’assistenza agli indigenti.
Con la legge n. 155/2003 aziende, mense scolastiche, ristoranti, supermercati, non sono più responsabili del corretto stato di conservazione, del trasporto, del deposito ed infine dell’utilizzo degli alimenti. Tali responsabilità sono state trasferite alle organizzazioni di volontariato, in quanto equiparate ai consumatori finali.

Leggi anche

Volontariato

Prestito sollievo: dalle fondazioni liquidità agevolata per il terzo settore

Con il “Prestito sollievo” le organizzazioni del Terzo Settore (Onlus, organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale cooperative e imprese sociali) potranno accedere a liquidità agevolata immediatamente disponibile per l’emergenza Covid-19. Questi finanziamenti sono garantiti da un fondo istituito dalle Fondazione di origine bancaria...

Volontariato

Emergenza Coronavirus: oltre 100 mila euro assegnati da Fondazione Livorno alle associazioni di volontariato

Emergenza coronavirus. Fondazione Livorno mette a disposizione del territorio livornese altri 100 mila euro. Serviranno a sostenere le attività sociali e il volontariato

Sono 27 le associazioni selezionate da Fondazione Livorno per l’assegnazione del contributo che permetterà di contrastare la diffusione del Covid -19. Di queste associazioni, 17 sono impegnate sul territorio comunale e 10 su quello della provincia. Complessivamente il plafond del fondo destinato agli interventi...

FLAC
Visite guidate
Collezione opere d'arte
Biblioteca e archivi