Flac
Apri il menù del settore Flac

È online Northern Wind, la mostra virtuale che racconta la storia della Nazione Olandese Alemanna

northern-wind-livorno

In occasione del convegno internazionale “La congregazione e la nazione olandese-alemanna di Livorno: 400 anni di storia” organizzato a Livorno dal 27 al 29 ottobre 2022, è stata inaugurata la mostra virtuale “Northern Wind. Quattrocento anni della Congregazione Olandese Alemanna a Livorno” a cura della professoressa Cinzia Maria Sicca, docente di Storia dell’Arte Moderna all’Università di Pisa, e Sivia Papini. Il progetto, realizzato con il contributo della Fondazione Livorno, Fondazione Livorno Arte e Cultura e dell’Università di Pisa, si inserisce nell’ambito delle celebrazioni per il quarto centenario dalla fondazione della Congregazione Olandese-Alemanna di Livorno. Il sito web è ospitato su server dell’Università di Pisa.

Clicca qui per visitare la mostra. Le pagine della mostra possono essere scaricate per uso privato come catalogo in pdf.

Alla presentazione della mostra, avvenuta presso la sala conferenze dei Bottini dell’olio, sono intervenuti Simone Lenzi – Assessore alla Cultura del Comune di Livorno, Luciano Barsotti – Presidente di Fondazione Livorno, Ennio Weatherford – Presidente della Congregazione olandese alemanna, il prof. Giuseppe Iannaccone – Università di Pisa, La prof.ssa Cinzia Maria Sicca – Università di Pisa, la Dott.ssa Silvia Papini.

mostra online northern wind.jpg

“Northern Wind” vuole commemorare la storia, le figure e le opere della Nazione Olandese Alemanna, nata a Livorno 400 anni fa dall’unione dei primi mercanti fiamminghi e tedeschi operanti nel porto. A partire dal XVII secolo, la Nazione (poi costituitasi in Congregazione) raccolse residenti stranieri di varie nazionalità tra cui Olandesi, Fiamminghi, Svizzeri, Scandinavi e, talvolta, Francesi. L’impossibilità di riunire fisicamente nello stesso luogo e nello stesso periodo opere conservate in svariati musei non solo europei ha suggerito di ricorrere ad una mostra virtuale, che raccoglie una serie di testimonianze visive sicuramente associate a membri di questa nutrita comunità.

Divise in tre sezioni tematiche, le opere incluse nella mostra illustrano i molteplici legami che unirono, e uniscono ancora oggi, i Nordici al porto toscano. Il titolo “Northern Wind” vuole evocare non solo la ventata di aria fresca, sotto un profilo economico e culturale, che i membri della Nazione portarono dal Nord Europa alla città ma anche le vele spiegate dei vascelli con cui essi solcavano il mare arrivando e partendo dal porto toscano.

Un altro aspetto saliente della vita dei Nordici a Livorno è il distacco dai familiari e dal loro luogo di origine. Nelle opere selezionate, a partire dal dettaglio del dipinto di Gabriel Metsu (1629-1667), “Donna che legge una lettera” (Dublino, National Gallery of Ireland) scelto per l’immagine di copertina, è possibile avvertire il tema dell’assenza e del distacco che sottendevano la vita di chi si dedicava, o aveva parenti dediti, all’attività mercantile e navale. La circolazione in ambito nordico di numerose raffigurazioni di Livorno va in parte ripensata sulla scorta dei legami affettivi o lavorativi che univano le famiglie dei Paesi Bassi, della Germania o dei paesi Scandinavi al porto toscano. In un flusso ininterrotto di merci e persone, il legame tra Livorno e la Nazione Olandese-Alemanna andò a toccare e ad influenzare la cultura di entrambi i poli qui presi in considerazione. Grazie alle fotografie ad alta risoluzione e alle schede storico critiche che le accompagnano – curate da storici e storici dell’arte le cui ricerche si concentrano da tempo su Livorno – è possibile osservare le ventiquattro opere della mostra sotto una nuova luce, scoprendo in esse dettagli ed informazioni inedite.

 

Leggi anche

Flac

‘Liberi di crescere’: il nuovo bando di Con i Bambini

10 milioni per sostenere i minorenni con genitori detenuti, la scadenza per la presentazione dei progetti è fissata al 10 febbraio 2023

“Liberi di crescere” è il nuovo bando di Con i Bambini promosso nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo, nato da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria – tra le quali Fondazione Livorno – rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo,...

Arte e cultura

+2° Accelerazione pericolosa. Martedì 8 novembre l’inaugurazione della mostra al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo

Le fotografie di Fabrizio Sbrana raccontano gli effetti devastanti della crisi climatica nel mondo

Sarà inaugurata martedì 8 novembre alle ore 17.00, al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo di via Roma 234, la mostra di fotografie di Fabrizio Sbrana intitolata +2° Accelerazione pericolosa. Promossa e realizzata da Fondazione Livorno e Fondazione Livorno – Arte e Cultura, con...

Educazione

I molteplici aspetti della povertà in un convegno

Rappresentanti delle istituzioni e della Chiesa riuniti per discutere e approfondire il tema

La povertà e le sue declinazioni nell’economia globalizzata è il convegno tenutosi stamani nella parrocchia di Nostra Signora di Fatima di Livorno e online alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni e della Chiesa, riunitisi per approfondire il tema declinato nei suoi molteplici aspetti: educativo,...

FLAC
Visite guidate
Collezione opere d'arte
Biblioteca e archivi