Arte e cultura
Apri il menù del settore Arte e cultura

ANTANI- COMICITA’ E SATIRA COME SE FOSSE… Torna il Festival sull’Umorismo a Livorno con la direzione artistica di Luca Bottura

Il 12, 13 e 14 maggio tanti show, una rassegna letteraria e lo speciale 'Premio Antani' nel Gran Galà di chiusura

Festival sull’umorismo 2023 – festival antani

Tanti incontri, spettacoli, una rassegna letteraria e un premio speciale nel gran galà di chiusura per una tre giorni con i migliori comici, stand up comedian, autori e fumettisti da tutta Italia, all’insegna della comicità e della satira sull’attualità. È “Antani. Comicità e satira come se fosse” il primo ed unico festival sull’umorismo in Italia, con la direzione artistica di Luca Bottura, a cura di Fondazione Livorno, che si terrà a Livorno dal 12 al 14 maggio (Teatro Goldoni, via Enrico Mayer 57– biglietti e prenotazioni su festivalantani.it).

Ricchissimo il parterre di ospiti per un programma irriverente che spazia dagli spettacoli alle maratone di stand up comedy. Sui palchi del Teatro Goldoni e della Goldonetta spazio quindi al live show di Makkox e Valerio Aprea, alla lezione per diventare tiranni di Antonio Losito e al campionato indoor di rassegna stampa con Gad Lerner, Alessandro Sallusti, Stefano Zurlo, Giulia Merlo, Marianna Aprile

E ancora, gli excursus sulla comicità in tv con Walter Fontana, Andrea Zalone e Federica Cacciola; uno speciale angolo per la posta del cuore con Ester Viola e Alessio Viola; lo spettacolo di apertura “Antani live show” con la benedizione del Cardinale Matteo Maria Zuppi; il ciclo di presentazioni di libri curato da Paolo Maggioni e l’annuncio della prima edizione del “Premio Antani” nel corso del gran galà di chiusura.

Dichiara Luca Bottura, direttore artistico del festival: «Ridere, sorridere, talvolta persino irridere, è più che mai decisivo, necessario, urgente, e altri aggettivi che di solito vengono sprecati senza ragione per qualunque libro in uscita. Questo perché, in quest’epoca di pazzi e di idioti dell’orrore, non prendersi sul serio è rimasto l’unico modo di smarcarsi. Di schierarsi senza dare l’impressione di farlo. E di evitare apparentemente gli ostacoli, abbattendoli invece da tergo. Antani è lo scemo del villaggio globale, che si aggira tra cultura, informazione, varie ed eventuali, cercando sempre uno strapuntino per la visione laterale. Con la serietà dei giullari e l’allegra mitezza dei buoni. Talvolta buoni a nulla, talvolta buoni e basta. Antani: come se fosse un festival».

Dichiara Luciano Barsotti, presidente Fondazione Livorno: «L’umorismo è un meccanismo intelligente, capace di cogliere e comunicare l’aspetto comico e divertente della realtà. Anche il suo legame, etimologico, con gli umori, con l’interiorità e l’umanità, lo avvicina molto alle caratteristiche in cui i livornesi si riconoscono e cioè l’emotività e la spontaneità. Sì, forse è per questi parallelismi che la città ama e aspetta questo festival e si ritiene, di diritto, la capitale italiana dell’umorismo. Se questa è la percezione diffusa, Fondazione Livorno non poteva che farsi interprete di un’istanza emersa dal territorio: organizzare un festival che sapesse coniugare la cultura e l’approfondimento con l’allegria».

Dichiara Luca Salvetti, sindaco Livorno: «Il ritorno del Festival dell’umorismo dopo tre anni si aggiunge alle iniziative che animeranno la stagione estiva livornese, sempre più lunga e ricca di eventi. La capacità di individuare il ridicolo delle cose e di ciò che ci circonda è un tratto tipico del carattere del Livornese e non può esserci un festival più adatto alla città come quello dell’umorismo. Ringrazio la Fondazione Livorno che ormai dal 2015 promuove e organizza questo importante evento nazionale».

Dichiara Simone Lenzi, assessore alla Cultura Comune di Livorno: «Sono molto felice per il ritorno del festival dell’umorismo, ultimo segno del fatto che ci siamo lasciati la stagione pandemica alle spalle. Creare occasioni per riflettere è sempre un bene, ma riuscire a farlo con il sorriso sulle labbra è un bene ancora maggiore».

 

IL PROGRAMMA NEL DETTAGLIO

Si parte venerdì 12 maggio con “Ascolta si fa Antani”: il Cardinale Matteo Maria Zuppi benedice Luca Bottura e tutto il festival prima di “Sai chi vi saluta un casino?”, l’apertura istituzionale dei lavori in pieno stile Antani. La serata inaugurale è un “Antani Live Show”, lo spettacolo “prematurato” con esibizione a sorpresa (Teatro Goldoni, ore 20.30).

Sabato mattina, è la volta del “Campionato italiano di rassegna stampa indoor”, Gad Lerner, giornalista e firma del Fatto Quotidiano, sfida il direttore del quotidiano Libero Alessandro Sallusti commentando dal vivo le notizie dei principali giornali del giorno. Arbitrano Luca Bottura e Marianna Aprile, giornalista e scrittrice (Goldonetta, ore 11). Si prosegue con “C’è Viola per te”: Ester Viola, avvocata e autrice di Voltare pagina (Einaudi, 2023) e Alessio Viola, giornalista Sky, rispondono alle lettere della posta del cuore con consigli pratici e altri rimedi naturali (Goldonetta, ore 12.30).

Nel pomeriggio va in scena il live podcast “Tiranny” di Antonio Losito, autore di Lundini e Zelig, con un workshop che fornisce tutte le istruzioni necessarie per diventare un tiranno provetto (Goldonetta, ore 16). Spazio poi alla tavola rotonda a sorpresa “All’improvviso un panel”, un mix tra un viaggio last minute e un secret show (Goldonetta, ore 18). 

Apre la serata del 13 maggio “L’Islam dei famosi” con Luca Bottura che esplora l’ironia del mondo musulmano (Teatro Goldoni, ore 19). Dopo questa anteprima, riflettori puntati sul live show “Dialoghi sul cambiamento”: Makkox, fumettista, autore tv e protagonista di Propaganda su La7, e Valerio Aprea, attore, protagonista della scena teatrale italiana, sceneggiatore della serie di culto Boris, si confronteranno in maniera originale e ironica sui grandi cambiamenti della nostra epoca (Teatro Goldoni, ore 19.30).

La seconda giornata di festival si chiude con la prima e unica maratona di stand up comedy di Livorno “C’è sempre una prima volta”: fino a tarda notte comici esordienti, performer esperti e dilettanti alle prime armi si esibiranno sul palco della Goldonetta (ore 22).

Domenica 14 maggio va in scena la seconda sessione del “Campionato italiano di rassegna stampa indoor”: a sfidarsi di fronte ai giudici Luca Bottura e Marianna Aprile stavolta saranno Stefano Zurlo, firma de Il Giornale su politica, economia e finanza, e Giulia Merlo, avvocata e giornalista di politica e giudiziaria per il quotidiano Domani (Goldonetta, ore 11).

Si prosegue con il panel “Autori fuori scena (ma anche dentro)”, un focus sulla scrittura comica e satirica pensata per la televisione. Come si fa a far ridere in televisione? Com’è cambiato questo mondo negli ultimi 20 anni? Ne parleranno Andrea Zalone, autore e spalla di Crozza sul Nove, Walter Fontana, autore di Mai Dire Gol e sceneggiatore dei film di Aldo, Giovanni e Giacomo, Federica Cacciola, attrice e autrice di teatro e tv, diventata un fenomeno web da milioni di visualizzazioni col personaggio Martina Dell’Ombra (Goldonetta, ore 12.30).

Nel pomeriggio, dopo l’“Antani Live Show” (Goldonetta, ore 16) va in scena “L’azzimo fuggente”: Luca Bottura studia un ulteriore universo religioso, grazie all’incontro tra ironia ed ebraismo (Goldonetta, ore 17). A seguire, il Gran Galà “Premio Antani” e l’annuncio dei vincitori di questo nuovo trofeo e del contest artistico “Per me l’umorismo è…” riservato ai giovanissimi e promosso in collaborazione con Il Tirreno (Teatro Goldoni, ore 17.30).

Tra gli appuntamenti da non perdere, anche la rassegna letteraria “Antani Libri. Come se fosse una presentazione”, un vero e proprio festival nel festival a cura di Paolo Maggioni, giornalista di Rainews24 e autore del noir “La calda estate del Commissario Casablanca” (SEM – Feltrinelli, 2022). In sala Galliano Masini un ciclo di appuntamenti con i migliori comici, umoristi e virtuosi della pagina, alla scoperta dei volumi più divertenti e geniali di questi ultimi anni.

Antani. Comicità e satira come se fosse”, il primo e unico festival sull’umorismo in Italia, è un progetto di Fondazione Livorno. La manifestazione è realizzata in collaborazione con Comune di Livorno e Teatro Goldoni e si avvale del patrocinio di Regione Toscana, media partner Il Tirreno. Il festival è una produzione di Elastica, sponsor Castagneto Banca 1910, sponsor tecnico Del Carlo Catering.

 

PRENOTAZIONI E INFO

Spettacoli a pagamento:

  • Antani Live Show (12 maggio ore 20.30, Teatro Goldoni – PRENOTA)
  • L’Islam dei famosi (13 maggio ore 19.00, Teatro Goldoni – PRENOTA)
  • L’azzimo fuggente (14 maggio ore 17.30, Teatro Goldoni – PRENOTA)

Prenotazioni su TicketOne (€ 3,00 più costi di commissione) o, per gli spettacoli pomeridiani e serali, presso la biglietteria del Teatro Goldoni (al prezzo di € 3,00) il martedì e giovedì – dalle 10.00 alle 13.00; mercoledì, venerdì e sabato – dalle 16.30 alle 19.30. La biglietteria del teatro sarà aperta anche durante il Festival con i seguenti orari: venerdì 12 maggio – dalle 16.30 alle 21.00; sabato 13 maggio – dalle 16.30 alle 19.30; domenica 14 maggio dalle 16.00 alle 17.30.

Gli spettacoli gratuiti si terranno in Goldonetta con prenotazione obbligatoria su www.eventbrite.it :

  • Campionato italiano di rassegna stampa (13 maggio ore 11.00, Goldonetta – PRENOTA)
  • C’è posta per te (13 maggio ore 12.30, Goldonetta – PRENOTA)
  • #primalitaliano (13 maggio ore 18.00, Goldonetta – PRENOTA)
  • C’è sempre una prima volta (13 maggio ore 22.00, Goldonetta – PRENOTA)
  • Campionato italiano di rassegna stampa (14 maggio ore 11.00, Goldonetta – PRENOTA)
  • Autori fuori scena, ma anche dentro (14 maggio ore 12.30, Goldonetta – PRENOTA)
  • Da Pennac a Pennacchi (14 maggio ore 16.00, Goldonetta – PRENOTA)

 

Elastica | Ufficio stampa e relazioni coi media www.elastica.eu

Matilde Cirini (t.) +39 349 822 9299 | matildecirini@elastica.eu

Ilaria Di Giuseppe (t.) +39 389 021 3203 | press2@elastica.eu 

AL SEGUENTE LINK È POSSIBILE SCARICARE LA CARTELLA STAMPA CON PROGRAMMA, FOTO E GRAFICHE: https://bit.ly/FestivalUmorismoLIVORNO2023-Press-kit

 

Aggiornamenti, info e programma su www.festivalantani.it | su Instagram @fondazionelivorno | info@festivalantani.it

FESTIVAL SULL’UMORISMO – Locandina

Leggi anche

Volontariato

Ecco, online, il Bando “Interventi per il sociale 2024”

Le richieste di contributo dovranno essere inviate telematicamente entro le ore 13.00 di giovedì 29 febbraio 2024

Livorno, 22 dicembre 2023 – Nell’ambito del settore Volontariato, filantropia e beneficenza Fondazione Livorno ha pubblicato il bando Interventi per il sociale 2024. Con un plafond di 300.000 euro, il bando è rivolto a enti pubblici o privati senza scopo di lucro dotati di...

Educazione

53 nuovi progetti per il 2024 selezionati dal Fondo per la Repubblica Digitale

Assegnati circa 22,2 milioni per i bandi “In Progresso” e “Prospettive” dedicati a disoccupati e lavoratori a forte rischio di sostituibilità

Livorno, 21 dicembre 2023 – Nel 2024 oltre 8.500 tra disoccupati e lavoratori con mansioni a forte rischio di sostituibilità a causa dell’automazione e dell’innovazione tecnologica potranno beneficiare gratuitamente dei 53 progetti selezionati e sostenuti dal Fondo per la Repubblica Digitale Impresa sociale. In totale sono stati messi...

Arte e cultura

Pietro Annigoni, pittore di magnifico intelletto – A painter and his kingdom

In partenza la mostra allestita a Villa Mimbelli dal 15 dicembre 2023 al 15 marzo 2024

Livorno, 14 dicembre 2023 –  La più ampia mostra antologica dedicata a Pietro Annigoni negli ultimi vent’anni, sulla scia della grande iniziativa monografica realizzata a Palazzo Strozzi a Firenze nel 2000 per celebrare l’artista dopo la scomparsa avvenuta nel 1988, si intitola Pietro Annigoni,...

FLAC
Collezione d'arte e Visite guidate
R'accolte
Biblioteca e archivi