Educazione
Apri il menù del settore Educazione

La seconda edizione del progetto “L’educazione civica per tutti”

La guerra nella cultura costituzionale e nel volontariato

Cover IG (2)

Anche per l’anno scolastico 2022/2023, Fondazione Livorno ha promosso L’educazione civica per tutti, il progetto dedicato alle scuole superiori di secondo grado della Provincia di Livorno e realizzato in collaborazione con il Centro per l’Innovazione e Diffusione della Cultura (CIDIC) dell’Università di Pisa e con l’Istituto di Diritto, Politica e Sviluppo (DIRPOLIS) della Scuola Superiore di Studi Universitari e Perfezionamento Sant’Anna di Pisa. Obiettivo dell’iniziativa è diffondere e promuovere tra i giovani i valori e i concetti fondamentali dell’educazione civica.

Il tema di approfondimento scelto quest’anno è la guerra, declinato secondo due proposte didattiche: Le guerre e le loro conseguenze, globali e locali per il Laboratorio di cultura costituzionale, e La guerra e il volontariato per il Laboratorio di promozione e valorizzazione della cultura del volontariato tra i giovani. Cosa scatena il conflitto bellico? Come si è evoluto nel corso dei secoli? Quali sono le sue conseguenze umanitarie, economiche e socio-politiche? E ancora, qual è l’impatto della guerra sul mondo del volontariato? E, viceversa, dove si colloca il volontariato in questo difficile contesto?

Sono questi e molti altri gli interrogativi ai quali i giovani studenti hanno provato a rispondere in base al percorso didattico scelto. Tutte le riflessioni emerse sono state poi tradotte in elaborati multimediali realizzati dagli studenti che, attraverso immagini, interviste e un pizzico di creatività, hanno condensato ed espresso tutte le conoscenze acquisite durante lo svolgimento dei laboratori.

 

Laboratorio di cultura costituzionale

Realizzato in collaborazione con il Centro per l’Innovazione e Diffusione della Cultura (CIDIC) dell’Università di Pisa, il Laboratorio di cultura costituzionale è stato focalizzato sui principi fondamentali della Costituzione italiana e sulla sua applicazione in tema di “guerre e conseguenze globali e locali”. Una volta conclusa la prima fase del progetto, che ha previsto una serie di lezioni tenute da docenti dell’Università di Pisa allo scopo di fornire al gruppo classe un quadro nozionistico di base, studenti e insegnanti hanno svolto un lavoro di ricerca sul tema di approfondimento. Ogni classe ha operato in totale autonomia, potendo sempre contare sul supporto di un animatore costituzionale (tutor) in caso di chiarimenti. A coronamento del percorso didattico intrapreso, la mattina del 19 maggio sono stati presentati i video realizzati da ogni classe partecipante. All’evento online erano presenti la Dott.ssa Cinzia Pagni (Vicepresidente di Fondazione Livorno), il Prof. Saulle Panizza (Direttore del CIDIC e docente di Diritto Costituzionale all’Università di Pisa) e l’Avv. Giulia Caroti (animatrice costituzionale del progetto).

“L’educazione civica per tutti, alla sua seconda edizione, è un’iniziativa in cui la Fondazione crede molto in quanto occasione di riflessione su temi di attualità” ha dichiarato la Dott.ssa Cinzia Pagni. “Nell’ambito del laboratorio costituzionale, ancora una volta, la priorità è stata quella di dar voce agli studenti, che hanno risposto con riflessioni profonde e puntuali in tema di Costituzione e conflitto”. 

“L’educazione civica passa anche per le modalità di approccio alla materia. Tutte le scuole partecipanti hanno centrato in pieno il tema di quest’anno e la qualità degli elaborati multimediali è stata ottima nei contenuti e nella forma” ha affermato il Prof. Saulle Panizza. 

A tutti i ragazzi coinvolti, vero motore del progetto, vanno riconosciuti l’interessamento, la partecipazione attiva e l’impegno nel formulare attente riflessioni su alcuni dei principi fondamentali che regolano la nostra Costituzione – ha concluso l’Avv. Giulia Caroti.

 

Hanno partecipato al Laboratorio di cultura costituzionale:

  • Liceo Fermi di Cecina, classe 2^A (Scienze Umane)

Con il video Le regole della guerra

  • Istituto di Istruzione Superiore Einaudi Ceccherelli di Piombino, classe 4^SIA (Sistemi Informativi Aziendali)

Con il video Manifesto al mondo

  • Istituto di Istruzione Superiore Carducci Volta Pacinotti di Piombino, classe 5^ (Liceo Sportivo)

Con il video La guerra torna in Europa dopo 78 anni e riguarda anche Piombino

  • Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri G. Cerboni, classe 3^TUR (Turistico)

Con il video Viaggiare verso la pace

  • Istituto di Istruzione Superiore Foresi, classe 4^ (Liceo Scientifico)

Con il video Un dibattito tra la pace e la guerra

  • Istituto di Istruzione Superiore Vespucci Colombo, classe 5^RIM (Relazioni Internazionali per il Marketing)

Con il video La guerra: difesa, non offesa

  • Istituto di Istruzione Superiore Niccolini Palli, classe 4^ECOS (Economico Sociale)

Con il video Le inutili stragi. Natura e conseguenze della guerra

 

Laboratorio di promozione e valorizzazione della cultura del volontariato tra i giovani

Promosso da Fondazione Livorno e dall’Istituto di Diritto, Politica e Sviluppo (DIRPOLIS) della Scuola Superiore di Studi Universitari e Perfezionamento Sant’Anna di Pisa, il Laboratorio di promozione e valorizzazione della cultura del volontariato si è concluso la mattina di venerdì 25 maggio alla presenza della Dott.ssa Cinzia Pagni (Vicepresidente di Fondazione Livorno), del Prof. Emanuele Rossi (Docente di Diritto Costituzionale, DIRPOLIS e Centro Health alla Scuola Superiore di Studi Universitari Sant’Anna di Pisa) e del Dott. Alberto Arcuri (Assegnista di ricerca in Diritto Costituzionale, DIRPOLIS e Centro Health alla Scuola Superiore di Studi Universitari Sant’Anna di Pisa).

Oggetto di riflessione di quest’anno è La guerra e il volontariato, tema che i giovani studenti hanno approfondito in tutte le varie sfaccettature. Fra i concetti approfonditi l’obiezione di coscienza, l’istituzione del servizio civile e del servizio civile internazionale, l’assistenza volontaria a profughi e rifugiati di guerra. Anche in questo caso tutti gli elaborati multimediali delle classi partecipanti sono stati presentati e commentati nel corso dell’evento finale online.

Si conclude oggi la seconda giornata di restituzione didattica di “L’educazione civica per tutti”. La guerra, ovunque essa sia, riguarda sempre tutti, ed è giusto non solo fare delle riflessioni ma anche agire, attivarsi a sostegno della comunità. Un messaggio forte che gli elaborati multimediali hanno ben veicolato – Ha affermato la Dott.ssa Cinzia Pagni.

Le testimonianze riportate dagli studi condotti dalle classi hanno posto in evidenza i concetti chiave del fare volontariato e dell’essere volontari. Come ha spiegato il Prof. Emanuele Rossi. “Il volontariato, espressione di solidarietà più alta e riconoscibile, opera laddove c’è un male inevitabile cercando di alleviare le sofferenze dei meno fortunati. Al tempo stesso però, il volontariato agisce per far sì che le ferite da curare siano sempre meno”. 

“Ogni classe si è differenziata dalle altre approfondendo un aspetto specifico del tema “Volontariato e guerra”, ma l’insieme degli studi condotti altro non è che la somma delle voci di uno stesso coro che ribadisce l’importantissimo valore del volontariato nella società” ha affermato infine il Dott. Alberto Arcuri.

 

Hanno partecipato al Laboratorio sul volontariato:

  • Liceo Fermi di Cecina, classe 2^A (Indirizzo Classico)

Con il video Il mare della speranza

  • Istituto di Istruzione Superiore Einaudi Ceccherelli di Piombino, classe 4^C TUR (Turistico)

Con il video Distinguersi per non estinguersi

  • Istituto di Istruzione Superiore Carducci Volta Pacinotti di Piombino, classe 5^ (Scienze Umane)

Con il video La speranza negli occhi di un bambino

  • Istituto di Istruzione Superiore Foresi di Portoferraio, classe 3^B (Scienze Umane)

Con il video Volontariato e guerra all’Isola d’Elba

  • Istituto di Istruzione Superiore Niccolini Palli, classe 2^A ECOS (Economico Sociale)

Con il video Lavoro, volontariato e guerra

 

In questo rinnovato appuntamento con l’educazione civica, forte è stata la partecipazione di insegnanti, tutor accademici e soprattutto degli studenti, veri protagonisti di questa iniziativa. Ad ogni classe partecipante Fondazione Livorno assegnerà un premio di 500 euro a supporto dell’attività didattica. Inoltre verranno nominate due classi vincitrici (una per ogni percorso didattico) che si aggiudicheranno un viaggio-premio presso una delle istituzioni della Repubblica Italiana.

Leggi anche

Volontariato

Ecco, online, il Bando “Interventi per il sociale 2024”

Le richieste di contributo dovranno essere inviate telematicamente entro le ore 13.00 di giovedì 29 febbraio 2024

Livorno, 22 dicembre 2023 – Nell’ambito del settore Volontariato, filantropia e beneficenza Fondazione Livorno ha pubblicato il bando Interventi per il sociale 2024. Con un plafond di 300.000 euro, il bando è rivolto a enti pubblici o privati senza scopo di lucro dotati di...

Educazione

53 nuovi progetti per il 2024 selezionati dal Fondo per la Repubblica Digitale

Assegnati circa 22,2 milioni per i bandi “In Progresso” e “Prospettive” dedicati a disoccupati e lavoratori a forte rischio di sostituibilità

Livorno, 21 dicembre 2023 – Nel 2024 oltre 8.500 tra disoccupati e lavoratori con mansioni a forte rischio di sostituibilità a causa dell’automazione e dell’innovazione tecnologica potranno beneficiare gratuitamente dei 53 progetti selezionati e sostenuti dal Fondo per la Repubblica Digitale Impresa sociale. In totale sono stati messi...

Arte e cultura

Pietro Annigoni, pittore di magnifico intelletto – A painter and his kingdom

In partenza la mostra allestita a Villa Mimbelli dal 15 dicembre 2023 al 15 marzo 2024

Livorno, 14 dicembre 2023 –  La più ampia mostra antologica dedicata a Pietro Annigoni negli ultimi vent’anni, sulla scia della grande iniziativa monografica realizzata a Palazzo Strozzi a Firenze nel 2000 per celebrare l’artista dopo la scomparsa avvenuta nel 1988, si intitola Pietro Annigoni,...

FLAC
Collezione d'arte e Visite guidate
R'accolte
Biblioteca e archivi