Covid-19: Chiusura ingresso al pubblico
Gli uffici della Fondazione Livorno e Fondazione Livorno Arte e Cultura sono chiusi al pubblico fino a nuove disposizioni normative. Per contattare gli uffici possono essere utilizzati tutti i canali disponibili: telefono, email, social, fax.
Educazione
Apri il menù del settore Educazione

Non sono un MURALES – Segni di comunità

Evento corale di Fondazione Livorno con Associazione Nesi/Corea, Scuola XXV Aprile Piombino, Scuola C. Marchesi di Stagno, Scuola dell’infanzia Il Flauto magico per la Giornata Europea delle fondazioni- venerdì 1° ottobre

download

In occasione della Giornata Europea delle fondazioni 2021, l’evento diffuso NON SONO UN MURALES – SEGNI DI COMUNITÀ vuole raccontare l’attività delle fondazioni attraverso un’opera d’arte corale e il linguaggio dell’arte visiva.

Partendo dalla stessa matrice – uno stencil realizzato appositamente dallo street artist LDB – il 1° ottobre in 120 luoghi diversi disseminati sull’intero territorio nazionale, tutte le fondazioni associate in ACRI sveleranno opere diverse per scelta di temi e modalità di realizzazione, ognuna raccontando qualcosa della propria realtà.

Circa 1.000 tra bambini, ragazzi, artisti, insegnanti, detenuti, persone disabili, migranti sono stati coinvolti in percorsi guidati per realizzare un murales, reinterpretando in chiave personale lo stencil.

Gli interventi sono stati eseguiti in tanti luoghi diversi: scuole, ludoteche, centri di aggregazione in quartieri difficili, beni confiscati alla criminalità e riconvertiti in attività comunitarie, strutture per l’inserimento lavorativo dei disabili, parchi e tanto altro…

Sono i luoghi in cui, grazie alla “messa in rete” di organizzazioni del Terzo settore e Istituzioni, si realizza l’attività quotidiana delle Fondazioni, per attivare le comunità e prendersi cura del territorio, dei giovani e dei soggetti più fragili, innescando percorsi di partecipazione e di solidarietà che aiutino a ripartire, tutti insieme.

A Livorno sono molteplici i murales realizzati in luoghi dove si svolge l’attività quotidiana della Fondazione. Ecco il programma:

 

Associazione Nesi/CoreaVenerdì 1 ottobre alle ore 11,30 sarà presentata l’opera realizzata nei locali dell’Associazione Don Nesi nel quartiere Corea. Il murales è stato realizzato da un gruppo di bambini che frequentano la ludoteca estiva R-Estate con noi dell’associazione. Lasciati alla loro fantasia, muniti di pennelli e bombolette hanno realizzato un collage di colori intorno allo stencil sul muro di ingresso del centro. Nello stesso giorno saranno presentate le attività per il 2021/2022 – da molti anni sostenute da Fondazione Livorno – inserite in un progetto socio-educativo-culturale, attuato attraverso il doposcuola, la ludoteca e il laboratorio di arte e terapia. Il progetto si avvale anche dello Sportello di ascolto e di Orientamento rivolto alle famiglie e ai minori.

Interverranno:

Luciano Barsotti Presidente di Fondazione Livorno

Andrea Raspanti Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Livorno

Silvia Papucci Presidente dell’Associazione Nesi/Corea

Stefano Romboli operatore socioculturale dell’Associazione

Scuola XXV Aprile Piombino – Venerdì 1 ottobre alle ore 11,30 sarà scoperto il lavoro realizzato dai bambini della Scuola Primaria XXV Aprile di Piombino. Per sottolineare l’importanza della scuola e della comunità educante e con la collaborazione del Comune di Piombino, da sempre attivo nelle iniziative di Fondazione Livorno, è stata coinvolta questa scuola primaria che fa parte del Circolo Didattico “Dante Alighieri” e si è distinta per la sua assidua partecipazione ai progetti della Fondazione: in particolare alla Settimana dei Beni Culturali e al bando educazione, grazie ai quali negli anni ha potuto incrementare i propri strumenti didattici. I bambini di una classe quinta elementare hanno personalizzato con tante manine colorate il disegno del murales per lasciare un’impronta indelebile nel luogo che li formerà per il futuro.

Interverranno:

Francesco Ferrari Sindaco del Comune di Piombino

Simona Cresci Assessore all’Istruzione del Comune di Piombino

Fabio Serini Consigliere di Amministrazione di Fondazione Livorno

…e le maestre e i bambini della V A che hanno realizzato lo stencil.

Scuola C. Marchesi di Stagno – Venerdì 1 ottobre alle ore 18,00 l’appuntamento con la nona Giornata Europea delle fondazioni si sposterà presso il Salone del Centro civico di Stagno che, grazie al contributo di Fondazione Livorno, è stato completamente riorganizzato per diventare un’aula Polifunzionale con sala lettura. La Sala, arricchita da un murales interno realizzato dagli alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado C. Marchesi di Stagno, sarà intitolata al Prof. Nullo Glauco Lepori, antifascista, cittadino di Collesalvetti e consigliere comunale del primo Consiglio Comunale della Repubblica Italiana.

Il disegno, in questo caso, costituisce un prolungamento di un murales già realizzato fuori dall’edificio della scuola ispirato alla scienziata Margherita Hack. Il tema del futuro come salvezza del pianeta proposto sulla facciata della scuola si ritrova all’interno della sala: intorno allo stencil in bianco e nero, fluttuano come in un sogno i colori del futuro: bolle, acqua e terra. La terra è il futuro e nutre i ragazzi ed anche le piante che spargono le loro foglie su tutta la parete.

Interverranno:

Adelio Antolini Sindaco di Collesalvetti

Mascia Vannozzi assessore alla Cultura del Comune Collesalvetti

Cinzia Pagni Vicepresidente di Fondazione Livorno

Marco Gorini Dirigente Istituto Comprensivo “Minerva-Benedettini”

I familiari del Prof. Nullo Glauco Lepori

Saranno inoltre presenti gli insegnati che hanno accompagnato i ragazzi nel lavoro.

Scuola dell’infanzia il Flauto Magico – Alle ore 12,00 anche Arca Coop. Sociale presenta il murales all’interno dell’asilo il Flauto Magico di Via Verdi a Livorno. Il rapporto con la Coop. Arca e Fondazione Livorno risale 2016 quando la cooperativa fu selezionata, come partner, con il progetto “Ali per il futuro”, dall’impresa sociale “Con i Bambini” (soggetto attuatore del “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile”) nell’ambito del bando Prima Infanzia, beneficiando di un finanziamento di 2 milioni e mezzo di euro erogato dalle fondazioni bancarie tra cui Fondazione Livorno.

Interverranno:

Lisa Giacomelli direzione area infanzia

Maria Crysanti Cagidiaco Consigliere di Amministrazione di Fondazione Livorno

 

Il programma completo della giornata e dei luoghi in cui verranno realizzate le opere sono sul sito www.nonsonounmurales.it. L’hashtag per seguire la giornata sui social network è #nonsonounmurales.

Ma non si tratta solo di murales, la Giornata del 1° ottobre ha l’obiettivo di raccontare a tutti le storie che prendono vita in questi spazi: storie di riscatto e di creatività, di aggregazione e di solidarietà, di coloro che si prendono cura della propria città e dei suoi abitanti.

La pandemia da Covid-19 ha svelato alcune delle disuguaglianze che lacerano la nostra società e le ha ulteriormente aggravate. La Giornata intende essere anche l’occasione per riappropriarsi degli spazi comunitari, tornare a progettare insieme e – pur rispettando tutte le regole di sicurezza – ricominciare a condividere idee e pratiche di cura del bene comune. Il 1° ottobre l’inaugurazione dei murales sarà ovunque accompagnata da piccoli eventi locali, in cui gli autori delle opere presenteranno alla cittadinanza il percorso che ha portato alla loro realizzazione e i valori che ispirano l’attività quotidiana in quegli spazi.

Si tratta, infatti, di storie che lasciano il segno, non solo nelle comunità ma anche nella città. I murales rimarranno, infatti, come una traccia nello spazio urbano e saranno sempre abbinate a un qrcode, per chiunque voglia approfondire e scoprire tante altre esperienze simili trovando tutte le informazioni sul sito dedicato.

A far da capofila a tutti gli eventi sui territori Acri, insieme all’Associazione La Nuova Europa e al Comune di Ventotene, organizza un evento sull’Isola di Ventotene (Lt), nel luogo in cui ottant’anni fa Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi scrissero il loro visionario Manifesto. Partecipano gli studenti della Scuola d’Europa a Ventotene, provenienti da licei e università italiane ed europee. Fondata sull’isola dall’Associazione La Nuova Europa nel 2017, la Scuola coinvolge ragazzi dai 15 ai 22 anni per diffondere la cultura europea e la storia della sua integrazione, a cominciare dal Manifesto di Ventotene, sensibilizzando e formando i giovani sul tema della cittadinanza europea. Qui, lo street artist LDB, che è l’autore dello stencil matrice di tutte le opere al centro della Giornata, realizzerà la sua personale versione dell’opera.

 

Fondazioni di origine bancaria

Le Fondazioni di origine bancaria sono organizzazioni non profit, private e autonome, nate all’inizio degli anni Novanta dalla riforma del sistema del credito. Sono 86, differenti per dimensione e operatività territoriale, e intervengono in diversi campi, dal welfare alla cultura, dall’innovazione all’ambiente, dall’educazione alla ricerca, realizzando ogni anno quasi 20mila iniziative.

La missione delle Fondazioni è accompagnare lo sviluppo sostenibile e inclusivo delle comunità di riferimento e dell’intero Paese. Ciascuna Fondazione di origine bancaria interviene sul proprio territorio, generalmente la provincia o la regione in cui ha sede. Ci sono, inoltre, anche molte iniziative di portata nazionale o internazionale, realizzate con il coordinamento di Acri.

Su tutti il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, che è il più grande intervento attivo in Italia per rispondere al fenomeno della povertà minorile. Nato su iniziativa delle Fondazioni e realizzato in partenariato con Governo e Terzo settore, vede un monte di risorse complessivo di circa 600 milioni di euro nel periodo 2016-2021, stanziati dalle Fondazioni. Ha favorito finora l’avvio di oltre 400 progetti in tutta Italia, selezionati dall’impresa sociale Con i Bambini, mettendo in rete oltre 7.150 organizzazioni e raggiungendo 500mila minori in difficoltà, attraverso una serie di attività e percorsi dentro e fuori le scuole. L’obiettivo è rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei bambini, contrastare l’abbandono scolastico e offrire “opportunità” ai ragazzi, promuovendo azioni di “comunità educante”, cioè mettendo insieme scuole, organizzazioni di Terzo settore, enti locali, famiglie e gli stessi ragazzi.

 

Giornata europea delle fondazioni

La Giornata europea delle fondazioni, che si tiene ogni anno il 1° ottobre, è un’iniziativa lanciata nel 2013 da DAFNE (Donors and Foundations Networks in Europe), l’organizzazione che riunisce 30 associazioni nazionali di fondazioni di tutto il continente, a cui in Italia aderiscono Acri, che associa le Fondazioni di origine bancaria, e Assifero, l’associazione che riunisce le Fondazioni d’impresa, di famiglia e di comunità. La Giornata europea delle fondazioni è un’occasione per contribuire a far conoscere meglio le fondazioni e il loro operato. Spesso ignorati dal grande pubblico, le fondazioni in Europa sono più di 10mila e, insieme al mondo del volontariato e del Terzo settore, concorrono ad alimentare e innovare il welfare e la cultura in tutto il continente.

 

Leggi anche

Arte e cultura

C’era una volta… IL DESINARE

Il prof. Nicola Perullo conversa con Clara Errico e Michele Montanelli domenica 5 dicembre 2021 ore 18.00 - Museo della Città

C’era una volta il desinare è il titolo del quinto incontro di una serie di conversazioni che Fondazione Livorno e Fondazione Livorno – Arte e Cultura stanno organizzando sul territorio della provincia per tornare a parlare con il pubblico, proponendo approfondimenti su argomenti connessi...

FLAC
Visite guidate
Collezione opere d'arte
Biblioteca e archivi