Volontariato
Apri il menù del settore Volontariato

Prestito sollievo: dalle fondazioni liquidità agevolata per il terzo settore

ingresso tag

Con il “Prestito sollievo” le organizzazioni del Terzo Settore (Onlus, organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale cooperative e imprese sociali) potranno accedere a liquidità agevolata immediatamente disponibile per l’emergenza Covid-19.

Questi finanziamenti sono garantiti da un fondo istituito dalle Fondazione di origine bancaria italiane che, tramite la propria associazione nazionale ACRI, hanno sottoscritto una convenzione con Intesa Sanpaolo.

“In questo difficile momento – dice il presidente di Fondazione Livorno Riccardo Vitti– le organizzazioni che operano nel mondo del non profit rischiano a di trovarsi in grande difficoltà, non solo perché i bisogni sono aumentati ma anche perché dovranno sostenere costi aggiuntivi per permettere ai propri operatori di lavorare con adeguati dispositivi di sicurezza”.

“D’altra parte, non possiamo permetterci – prosegue Vitti- di escludere l’apporto indispensabile del mondo dell’associazionismo, con le proprie professionalità, competenze e valori, in questa fase di emergenza che sta impegnando il Paese sotto il profilo sanitario ed anche sotto il profilo sociale. Senza contare che, nella successiva fase cruciale di ripresa, i problemi di coesione sociale rischiano di evidenziarsi con maggiore evidenza. Per dare nuova linfa vitale e favorire il ruolo di complementarietà assolto dal volontariato, dobbiamo perlomeno mettere in grado le tante e variegate associazioni del territorio di lavorare con dignità, accedendo più facilmente ai finanziamenti: Intesa Sanpaolo li erogherà e le fondazioni faranno da garanti”.

Per garantire i finanziamenti del “Prestito Sollievo”, infatti, le fondazioni di origine bancaria hanno attivato un apposito fondo rotativo mediante il Fondo Nazionale Iniziative Comuni. La dotazione iniziale ammonta a 5 milioni di euro, è stata integrata da ulteriori contributi volontari da parte di singole Fondazioni e grazie all’intervento aggiuntivo del Fondo di solidarietà e sviluppo di Intesa Sanpaolo Prossima, permetterà di erogare finanziamenti per almeno 50 milioni di euro, portando così liquidità a migliaia di organizzazioni.

A questo impegno finanziario, le Fondazioni hanno affiancato un Fondo di 500mila euro, che consentirà di abbattere gli interessi passivi dei finanziamenti erogati.

Possono accedere ai finanziamenti del Prestito Sollievo le organizzazioni del Terzo Settore con sede legale e operativa sul territorio italiano. I finanziamenti – della durata fino a 24 mesi – vanno da un minimo di 10mila a un massimo di 100mila euro.

Questo impegno delle fondazioni di origine bancaria si somma ai singoli interventi, già promossi sui rispettivi territori per contrastare l’emergenza coronavirus, che hanno permesso di mettere a disposizione delle USL e delle organizzazioni del Terzo settore, in poche settimane, oltre 70 milioni di euro.

Tutte le informazioni per accedere al “Prestito Sollievo” sono disponibili presso gli sportelli delle filiali Intesa Sanpaolo.

Leggi anche

FLAC
Visite guidate
Collezione opere d'arte
Biblioteca e archivi