fbpx

Presentazione del volume Antiche manifatture del territorio livornese. Fornaci da calce-ceramica-vetro

img_20

Verrà presentato venerdì 16 aprile 2010, alle ore 17, presso la Biblioteca Labronica F. D. Guerrazzi, il volume Antiche manifatture del territorio livornese. Fornaci da calce – ceramica – vetro.
Per il Comune e la Fondazione Cassa di Risparmi di Livorno, che hanno contribuito alla realizzazione del volume, saranno presenti il Sindaco Alessandro Cosimi e il Presidente della Fondazione Luciano Barsotti. Interverranno inoltre il Presidente del Gruppo Archeologico Paleontologico Livornese, Roberto Branchetti, e il geologo Luciano Cauli.
Risultato di una lunga ricerca condotta dal Gruppo Archeologico Paleontologico Livornese, la pubblicazione permette di ripercorrere le tappe fondamentali della produzione delle antiche manifatture che hanno accompagnato le origini e lo sviluppo di Livorno. Mestieri, attività artigianali e manufatti che la produzione industriale ha progressivamente sostituito dalla fine dell’Ottocento, fino a decretarne la scomparsa.
La lavorazione dei materiali non metallici ha affiancato l’uomo nel suo percorso verso la civilizzazione, lo ha aiutato ad esprimere i propri aneliti artistici e religiosi, ha favorito le sue attività pratiche, ma soprattutto ha costituito uno strumento di comunicazione e aggregazione.
Fin dal periodo mediceo, il graduale ampliamento dell’area urbana livornese determinò lo sviluppo delle manifatture di calce, ceramica e vetro impiegate per il fabbisogno locale.
Ulteriore impulso alla diffusione di nuovi mestieri, venne dato dai privilegi concessi da Ferdinando I tra la fine del Cinquecento e gli inizi del Seicento. Le “leggi livornine” e la politica Granducale permisero ad artigiani di altre città toscane di immigrare a Livorno ed aprirvi fornaci da vetro e da ceramica, qualificando e specializzando sempre di più la propria professione.
Inoltre, grazie alla sua posizione nel Mediterraneo, come nodo strategico di attività commerciali e marittime, Livorno ha rappresentato, fin dal XVIII secolo, una delle principali piazze per la distribuzione delle manifatture.

Leggi anche

Arte e cultura

Capraia, paradiso sommerso

Dopo “Le Meraviglie di Calafuria” uscito nel 2005 e “Mare Vostrum”, pubblicato nel 2007, l’Associazione Ricerche Subacquee di Livorno (ARS), con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmi di Livorno, ha dato alla stampe un nuovo titolo, “Capraia Paradiso Sommerso”, ispirato alla bellezza e...

FLAC
Visite guidate
Collezione opere d'arte
Biblioteca e archivi